Origine: Italia
Categoria: I^
Stagionalità: da Novembre a Febbraio
Valori nutrizionali: 71 K/cal ogni 100 gr



Marmellata di Kumquat 

ricetta veloce

Marmellata di Kumquat ricetta veloce|Easy Kitchen

Il Kumquat è un piccolo agrume cinese chiamato appunto “mandarino cinese”, di forma allungata e  grande quanto un pollice. Si mangia con tutta la buccia che a differenza di altri agrumi è dolce e molto intensa di sapore; sono ricchi di potassio, vitamina C ed A, acido folico e minerali come il potassio, il magnesio ed il calcio e sono  ottimi digestivi se consumati a fine pasto.

kumquat

Non si può immaginare quanto è buona questa marmellata, con la sua scorza dolce e intensa di sapore il Kumquat dona un’armonia di sapore che va ben oltre l’aspettativa. Ero un po restia a fare questa marmellata, perché la immaginavo come la marmellata di arancia con la scorza che rimane sempre un po amara. Poi un bel giorno mio marito spuntò con un alberello strapieno di frutti: Che fare? Marmellata!! Non avevo idea di come farla così feci una breve ricerca che non mi soddisfò, tutte le ricette che trovavo dovevo lasciare il frutto a mollo per tanti giorni e poi prima bollirlo intero poi tagliarlo……insomma na faticaccia  . Quindi che fare? Faccio di testa mia ed ecco una ricetta veloce e con un risultato inaspettato.

Ingredienti

500 gr di Kumquat

250 gr di zucchero di canna bio

 Preparazione

Mettere il frutto in una bacinella d’acqua fredda per almeno 2 ore, questo procedimento aiuta ad idratare la scorza di Kumquat e a sprigionare tutto il suo sapore.

Passato questo tempo lavate delicatamente i frutti con uno spazzolino morbido, in modo da togliere tutto lo sporco che si annida sulla scorza (mi riferisco specialmente a quelle piccole macchiette nere che sembrano del frutto, ma che vi assicuro che non ne fanno parte ).

Adesso viene la parte più noiosa del lavoro, ma voi non ci pensate accendetevi la Radio o guardate la TV e …….nel frattempo tagliate a metà i frutti e togliete tutti i semi, che sono tanti, ma io non ve l’ho detto. Poi tagliate a rondelle o a pezzetti la polpa e mettete in una pentola insieme allo zucchero. Fate cucinare a fuoco dolce il tempo che rilascia tutto il suo succo e poi mettete a fiamma media (se volete una marmellata senza pezzi grossi questo è il momento di frullarla), mescolate di tanto in tanto. Fate cucinare per circa 15′, sarà pronta quando farete la prova del piattino ( mettete un po di marmellata su un piattino, inclinatelo se il composto fa fatica a scivolare è pronto. Versare in barattoli di vetro (precedentemente sterilizzati) chiudete bene il tappo, capovolgete e fate raffreddare. Di solito nelle marmellate e nelle confetture non c’è bisogno di sterilizzare, perché sia lo zucchero che l’acidità della frutta sono letali per il botulino. Io però se faccio una grande scorta che durerà mesi, preferisco sempre sterilizzare. Quindi mettere in una pentola alta  i barattoli, separate con un canovaccio in modo che non sbattono tra di loro e coprite con acqua; fate bollire per 20′-25′ quindi spegnere e lasciarli nella pentola fino a quando non si sono raffreddati. Ricordate che se il coperchio fa clic, il sottovuoto non è avvenuto, quindi sostituire il coperchio e sterilizzare di nuovo. Conservare al buio nella dispensa per circa 6-8 mesi, una volta aperto conservare in frigo anche per 2 mesi. Naturalmente se volete consumarla subito non c’è bisogno di sterilizzarla ma conservate in frigo.


Iscriviti alla qualita' che conviene!
Inserisci i tuoi dati e potrai ricevere le migliori offerte di frutta e verdura,
assieme ai nostri consigli per una tavola sempre fresca, di qualità e di stagione!
Tutti i campi sono obbligatori